Acari delle orecchie del cane e del gatto, scopriamoli da vicino.

Col termine otoacariasi si identificano le parassitosi sostenute da acari che interessano l’orecchio esterno, in clinica veterinaria le prinicpali otoacariasi sono la rogna otodettica per quanto riguarda i carnivori domestici e la rogna psoroptica per quanto riguarda il coniglio.
Il parassita responsabile della malattia è Otodectes Cynotis, un acaro che colonizza principalmente il condotto uditivo esterno di cane, gatto e furetto ma che può interessare anche le aree cutanee limitrofe.
La sintomatologia comprende prurito (il cane scuote la testa e si gratta alla base dell’orecchio) e presenza all’interno del condotto uditivo di cerume tipicamente nerastro e secco, il parassita adulto avendo dimensioni dai 0,2 ai 0,45 millimetri può essere percepibile ad occhio nudo presentandosi come un piccolo puntino bianco.

Femmina immatura a forte ingradimento

Il ciclo completo uovo-uovo va dai 18 ai 28 giorni in base alla temperatura esterna (il ciclo si completa più rapidamente nei mesi caldi) e si svolge interamente nel canale auricolare dove temperatura e umidità sono ottimali per lo sviluppo dell’acaro.
L’infestazione è spesso bilaterale, l’acaro infatti copre rapidamente la distanza tra le due orecchie e può sopravvivere all’esterno del canale auricolare per qualche giorno in relazione alle condizioni ambientali.
La trasmissione avviene per contatto diretto e non è specie-specifica, può avvenire quindi tra carnivori di diverse specie.

esemplare di acaro delle orecchie con uovo

Il coniglio è interessato da una patologia simile provacata da un’acaro della stessa famiglia di Otodectes Cynotis chiamato Psoroptes cuniculi che dà il nome appunto alla rogna psorptica del coniglio.
La terapia prevede trattamenti con acaricidi locali o sistemici in base al grado di infestazione e alle condizioni generali del paziente, la prognosi in caso di trattamento è generalmente buona ed il problema si risolve in una o due settimane, eventuali croste non devono essere rimosse ed è in genere sconsigliato l’uso di cotton fioc per rimuovere il cerume. Vista la natura contagiosa della patologia e la sua aspecificità altri animali eventualmente venuti in contatto col soggetto colpito dovrebbero essere controllati.

Nell’immagine di copertina tre esemplari di Otodectes Cynotis dei quali due in accoppiamento, il video seguente mostra la velocità di un giovane acaro mentre percorre la superficie di un vetrino.

Read more

VET SYMPOSIUM DI MEDICINA FELINA -Montpellier Francia

Il 05-06-07 Marzo 2018 anche noi dell’Ambulatorio Veterinario S.Francesco di Levico Terme-Trento eravamo a Montpellier con la delegazione Italiana e altri 650 Veterinari provenienti da tutto il mondo.

 

Read more

Incontri Puppy Class

Siamo lieti di invitarvi alle Puppy Class, eventi in cui verranno approfondite gestione e cure di base dei vostri cuccioli.
Possono aderire tutti i cuccioli di cane fino ai 6 mesi di vita accompagnati massimo da due persone; saranno organizzate di sabato mattina dalle 10:00 alle 13:00 a partire dal mese di Aprile in base alle aderenze raccolte.
L’incontro si concluderà con un rinfresco in cui verrano consegnati dei kit cucciolo e delle dispense.
Per info e appuntamenti chimare il 3477107084 in orario di ambulatorio.

Read more

Corso di primo soccorso

Ci troviamo troppo spesso ad assistere ad un primo soccorso inadeguato e spesso pericoloso per l’animale e per il soccorritore.

Per questo abbiamo pensato ad organizzare delle giornate di Pronto soccorso veterinario.

Le giornate saranno organizzate presso l ambulatorio di Levico, parteciperanno un massimo di cinque persone che porteranno i loro cani per svolgere insieme all’assistenza veterinario le esercitazioni pratiche.

A fine giornata saranno rilasciate delle dispense e dei simpatici omaggi.

Read more

Prevenzione contro i parassiti

Parassiti esterni ,pulci e zecche un problema non solo del cane.

Con l ‘arrivo dei primi tepori di primavera arrivano anche i parassiti esterni sui nostri amici a quattro zampe.La schiusa delle uova avviene già a 18 gradi e così il parassita comincia il suo ciclo vitale.

La zecca è uno di questi. Vi sono svariati tipi,di colore forma e dimensioni diverse ,della famiglia degli aracnidi prediligono la parte anteriore del corpo dell’animale.

Non hanno zampe atte al salto ma si muovono rapidamente tra il pelo.

La zecca può attaccare l’uomo e al momento della puntura ,quando emette il suo anticoagulante trasferire importanti malattie chiamate appunto Malattie da Zecca. L’uomo morso da zecca deve subito sottoporsi a controllo medico.

Altro parassiti poco gradito è la pulce, predilige il gatto come suo ospite ed è dotato di organi propulsivi per il salto. Gatti infestati da pulci presentano prurito localizzato intorno alla coda e zona lombare portando molte volte ad una dermatite allergica.

Colpiscono anche l’uomo soprattutto interessando le gambe che presenteranno puntini pruriginosi a risoluzione spesso spontanea.

Questa pagina vuole indicarvi quanto è importante la prevenzione, conoscere i nostri animali e curarli significa anche salvaguardare la nostra salute e quella dei nostri bambini.

Read more

Veterinari in Olanda

Voglio raccontarvi del mio viaggio in Olanda e della mia esperienza vissuta a fine gennaio in un ospedale Veterinario Olandese.

Da poco più di un anno è stato inaugurato un grande ospedale veterinario. Al suo interno lavorano quasi 50 veterinari e 45 assistenti veterinari.

L’ospedale sorge a Barendrecht, una città abitata da poco meno di 50.000 persone, ma la struttura è talmente attrezzata da raccogliere e gestire urgenze provenienti dall’intero territorio nazionale.

Ciò che mi ha colpito all’arrivo in struttura è l’accoglienza attenta che il personale rivolge tanto all’animale quanto ai proprietari.

La tecnologia la fa da padrone, Servizio di Tac , Risonanza, sale chirurgiche attrezzatissime e grande preparazione specialistica fanno di questa struttura un fiore all’ occhiello dell’Olanda.

Ho arricchito la mia esperienza grazie a questi colleghi sempre sorridenti e motivati trainati da pura passione per il lavoro come me. Porto in Italia bei ricordi e tante idee ,per migliorarmi e per pensare ad un futuro della veterinaria condiviso con un pezzettino di mondo pieno di vita e di belle persone.

Read more